La seconda tappa del Campionato Italiano Velocità è stata molto difficile ed abbiamo portato a casa un bottino sotto alle aspettative, condito da buone sensazioni e tanta esperienza utile per la prossima gara.


Le prove libere di venerdì sono state condizionate dalla pioggia, che non si è più presentata per tutto il weekend. I tempi e le risorse dedicate per il set-up sono state quindi vanificate. Sabato, sotto un sole battente, si sono svolte le qualifiche ufficiali: le tornate di tutti i piloti sono stati molto tirati e il cronometro ha sancito la nona posizione di Liguori (crono di 1.50.443), la quindicesima di Colombi (1.51.195) e la diciasettesima di Villani (1.51.329).


Le due gare non si sono fatte pregare, donando spettacolo e momenti di tachicardia. La partenza di Gara1 è stata, per tutti e tre i piloti, molto buona: Liguori scatta e cerca di avvicinarsi ai primi, mentre Colombi e Villani raggiungono entrambi la zona punti alla prima curva. Dopo pochi giri, i primi tre si staccano, mentre il gruppo che va dalla quarta alla settima posizione è capitanato da Liguori. Nelle posizioni che contano rimane tutto immutato fino al quinto giro, dove il terzo classificato si ferma causa inconveniente tecnico; Liguori si trova quindi in terza posizione, casella che purtroppo perderà due giri più tardi, concludendo poi la gara in quinta posizione. La gara di Colombi è stata di sostanza, con un passo gara migliorato rispetto alle performance viste durante tutto il weekend. Per Villani, la gara si conclude al giro numero 10 per un errore di guida nelle prime curve del tracciato. Per tutti e tre i piloti c'è stato un miglioramento per proprio best time e del passo gara, che ha fatto ben sperare per Gara2


La gara della domenica è stata altrettanto tirata, ma non altrettanto fortunata per i nostri piloti. La partenza è stata ottima, con Liguori che chiude la prima curva in quinta posizione, mentre Colombi e Villani riescono ad attaccare gli avversari davanti a loro. Nei primi giri non si registrano crono particolarmente interessanti a causa di alcuni contatti in partenza. I primi quattro piloti della classifica hanno un ritmo davvero serrato e Liguori comanda il gruppo degli inseguitori, composto da altre cinque moto. Al terzo giro, alla curva del Carro, si assiste ad un sorpasso da cineteca, con Liguori che agguanta la terza posizione passando l'avversario con una traiettoria più esterna. Nel contempo, i tempi di Colombi e Villani migliorano sensibilmente rispetto alla gara del sabato, ma il ritmo ancor più serrato li costringe a militare ai piedi della zona punti. La gara continua con questo ritmo fino al giro numero 5, dove l'errore di Liguori lo porta in settima posizione, per poi finire in nona. Nel contempo, nelle prime posizioni non si risparmiano contatti al limite e cadute, fortunatamente senza conseguenze. La gara di Liguori purtroppo si conclude al penultimo giro per una bandiera bianca e nera sventolata per penalità confusa, a causa del sole basso, per una bandiera totalmente nera; questo l'ha indotto a fermarsi prima del tempo. Anche la gara di Colombi finisce prematuramente finisce alla curva Misano, con un high-side senza conseguenze. Villani porta al traguardo i colori del Pasini Racing Team, con la quindicesima posizione, lottando con problemi di aderenza alla gomma posteriore e racimolando il primo punto per la classifica piloti. Sebbene la gara sia stata sotto le aspettative, i best lap dei tre piloti sono ulteriormente migliorati: 1.49.230 per Liguori, 1.50.607 per Colombi e 1.51.343 per Villani.
Si conclude così il lungo weekend di Misano, con tanto dispiacere per aver seminato tanto e raccolto poco a livello di punti e di piazzamenti utili. Ringraziamo tutti gli sponsor che ci stanno supportando: GandiniRace, Motul, Marchaldfilters, Fabbri Accessori, Tovo Gomma, Saldagas, Garplast, Spark Exhaust, GTT Design e SM Project.

Abbiamo imparato tanto ed ora abbiamo un mese di tempo per analizzare ogni nostra debolezza e tornare agguerriti a settembre, con l'appuntamento a Imola.

#elfCIV20 #Campionatoitalianovelocità #Pasiniracingteam #GandiniRace #Motul #Marchaldfilters #fabbriaccessori #tovogomma #GPgarplast #saldagas #sparkexhaust #GTTdesign #SMproject #blu #racing

 

 

Il Mugello accoglie il primo appuntamento ufficiale del Campionato Italiano Velocità. Nella categoria Premoto3 i piloti in griglia sono ben 30, ed i nostri piloti Colombi, Liguori e Villani hanno lavorato sodo a casa e con il team per portare le loro moto nelle primissime file fin da subito.
In questo pazzo campionato elfCIV 2020 condizionato dalla pandemia, lo spirito e la formula delle gare è sempre la stessa: qualifica e gara1 al sabato, warm up e gara2 alla domenica.


Le qualifiche di sabato mattino sono state veramente molto serrate: i primi 15 piloti sono racchiusi in un secondo e mezzo. Il crono alla fine ha sancito la quarta posizione di Colombi (2.06.970) mentre Liguori (2.07.081) è subito dietro di lui. Più attardato Villani (2.08.645), che parte dalla ventesima posizione.


Entrambe le gare sono state senza esclusioni di colpi e le scie hanno giocato un ruolo fondamentale
In Gara1 la partenza di Liguori è stata fulminea ed ha cercato di allungare fin da subito, ma il livello degli avversari è veramente alto. Colombi ha seguito il buon esempio del compagno di squadra ed i due alfieri del Pasini Racing Team hanno lottato per le prime posizioni per buona parte della gara. Purtroppo una caduta (senza conseguenze) a metà gara ha spezzato il folto gruppo di piloti che si poteva giocare la vittoria. Nel corso del decimo giro, Colombi ha sorpassato in staccata in fondo al rettilineo, superando ben 3 avversari e raggiungendo la prima posizione. Lo spettacolare gesto tecnico purtroppo non è bastato per aggiudicarsi la vittoria: Colombi conclude in sesta posizione, mentre Liguori chiude in settima posizione. Villani taglia la linea del traguardo in quindicesima posizione, dopo una gara in salita e di crescita, con tanti sorpassi e controsorpassi.


Gara2, svoltasi domenica, è stata decisamente piena di colpi di scena: tutti e 3 i piloti sono partiti nel migliore dei modi, recuperando posizioni. Liguori ha svoltato per primo in fondo al rettilineo, mentre Colombi è subito competitivo fin dalle prime battute; Villani invece è autore di una partenza superlativa e raggiunge l'ottava posizione. Il suo ritmo è ottimo fino al terzo giro, dove una caduta senza conseguenze compromette la sua gara. Intanto, nelle posizione di testa, i due alfieri del team Pasini sono autori di bagarre nelle posizione di testa; il ritmo degli avversari è veramente incalzante ed entrambi i piloti rimangono attorno alla sesta posizione. Al nono giro Liguori inizia a dare fastidio ai primi in classifica, mentre Colombi riesce ad abbattere il muro dei 2.06. Al decimo giro i nostri piloti suonano la carica: Liguori passa in prima posizione in fondo al rettilineo, mentre Colombi rientra nel gruppo di testa. La situazione rimane costante per tutto il giro, mentre nei box la tensione è palpabile. Il duo Liguori-Colombi è saldamente nel gruppo di testa, quando al penultimo giro Colombi sorpassa i suoi avversari all'esterno della prima curva, con un sorpasso da cineteca. La gara prosegue con lo stesso ritmo fino all'ultimo giro, dove i piloti giungono al fotofinish sul rettilineo del Mugello. La vittoria è di Liguori, con un vantaggio di soli 7 millesimi sull'avversario Trolese, mentre Lolli chiude il podio. Il podio di Colombi è sfumato per soli 12 millesimi.


Il primo appuntamento del Campionato Italiano Velocità 2020 si conclude con una bella vittoria e con la prima posizione in classifica con un gran dispiacere per Villani che aveva preso il ritmo per poter competere con i migliori e con tantissima emozione. Il team ha imparato tanto e i piloti hanno capito cosa serve per poter stare davanti a tutti. Ringraziamo tutti gli sponsor che hanno contribuito a costruire questa vittoria: GandiniRace, Motul, Marchaldfilters, Fabbri Accessori, Tovo Gomma, Saldagas, Garplast, Spark Exhaust, GTT Design e SM Project. Ora è tempo di concentrarsi per il prossimo appuntamento di Misano, il 25 e 26 luglio.


#elfCIV20 #Campionatoitalianovelocità #Pasiniracingteam #GandiniRace #Motul #Marchaldfilters #fabbriaccessori #tovogomma #GPgarplast #saldagas #sparkexhaust #GTTdesign #SMproject #blu #racing

 

 

I preparativi sono finalmente finiti: dopo un inizio anno funestato dall'emergenza Covid, siamo finalmente pronti ad affrontare la nuova stagione con le nostre nuove Premoto3 e MiniGP e con i nuovi partner.

Le nuove livree, disegnate dal nostro storico partner GTT-Design, richiamano la grafica degli anni precedenti, ma con uno stile del tutto moderno. Cambiata la tonalità di blu, ma non la grinta e la voglia di portare a casa risultati positivi sia nella categoria Premoto3 che MiniGP. La verniciatura è stata opera della carrozzeria nonsoloauto.

Il team da quest'anno potrà contare sul supporto di nuovi partner, come Tovo Gomma, GP Gar Plast e Saldagas. Tovo Gomma è un'azienda bresciana specializzata nella produzione di mescole, lastre ed espansi in gomma; GP Gar Plast si occupa di finiture galvaniche, verniciatura, metallizzazione e trattamenti superficiali su metalli; Saldagas si occupa invece di gas per il settore industriale. Tutte aziende made in Brescia, territorio recentemente funestato dalla emergenza Covid e con tanta voglia di rivalsa.

La stagione 2020 vede la conferma della collaborazione di alcune aziende, come Motul (olio motore) e Gandini Race (corone e pignoni). Fabbri Accessori fornirà i nuovi cupolini, Spark ci aiuterà a tirare fuori cavalli dai nostri motori, che saranno protetti da paramotori SM Project.

Per la stagione 2020 i piloti saranno ben sei, 3 nella categoria MiniGP e 3 nella Premoto3. Valentino Sponga, Emanuele Andrenacci e Loris Capriolo guideranno le piccole MiniGP, mentre le Premoto3 saranno affidate a Edoardo Colombi, Edoardo Liguori e Jacopo Villani.

Ilario Pasini, team principal, ha dichiarato:

“In questi 2 mesi ho sentito da parte dello staff e soprattutto dei piloti la voglia di cominciare. Sebbene le nuove regole sociali riguardanti la vita del paddock, che ben conosciamo, sono molto rigide, il gusto di vivere la nostra passione non verrà meno. Ringraziamo tutti, dai nostri sponsor alle famiglie dei piloti che, nonostante la situazione causata dalla pandemia, si stanno facendo in 4 per questo bellissimo sport. Anche la stessa FMI in questo periodo è stata costantemente in contatto con noi per cercar di capire il da farsi. Sono convinto che quando saremo in pista alle prese con il cronometro daremo il massimo come sempre. Per i nostri giovani piloti sarà comunque un anno importante, di crescita sportiva, forse ancor di più di prima, dato il periodo che stiamo vivendo. Per quanto riguarda le nostre moto 2020, abbiamo apportato importanti modifiche alla ciclistica e alle carenature, che sommati ci han permesso di incrementare in modo sostanzioso le performance.
Ormai é quasi arrivato il momento di metterle in pista, aspettiamo solo l'ufficializzazione del calendario”

#CIV2020 #Elfciv #CIV #Campionatoitalianovelocità#Pasiniracingteam #GandiniRace 

#Motul #Marchaldfilters#fabbriaccessori #tovogomma 

#GPgarplast #saldagas #sparkexhaust#GTTdesign #SMproject #blu #racing

 

 

CIV Junior e Campionato Italiano Minimoto; ecco i calendari 2020, con importanti novità le ruote alte. Gli appuntamenti del CIV Junior manterranno la stessa formula, con 5 appuntamenti su, importanti circuiti.

14 giugno – Autodromo di Varano de’ Melegari “Riccardo Paletti”
5 luglio – Magione Autodromo dell’Umbria
19 luglio – località da definire
6 settembre – Ortona Circuito Internazionale d’Abruzzo
18 ottobre – Adria International Raceway

CS Engine sarà, per il biennio 2020-2021, il nuovo fornitore di motore unico per la categoria MiniGP. Un altro brand di alto livello coinvolto per il biennio 2020-2021 sarà Ohvale, che monopolizzerà la categoria 10 pollici del CIV Junior.

Il legame tra FMI e Ohvale è sempre più solido, grazie all'alta qualità della moto, utilizzata anche dai piloti MotoGP per i loro allenamenti. Questa partnership, assieme al ritorno di Aprilia e del nuovo Campionato Italiano FMI Aprilia Sport Production, completano il nuovo format dedicato alle moto a ruote alte

Anche il Campionato italiano Minimoto 2020 è pronto a partire, con il format ben rodato e distribuito su 5 round, da aprile a settembre:.

19 aprile – Kartodromo Happy Valley Cervia
17 maggio – Minimotodromo X Bikers Ferrara
28 giugno – Circuito La Scintilla Rieti
30 agosto – Le Querce Karting Cascia
27 settembre – Pista Azzurra Jesolo

 

L’ELF CIV 2020 si presenta con importanti novità in tema sicurezza. Nella prossima stagione del Campionato Italiano Velocità sarà infatti obbligatorio in tutte le categorie (Moto3, SBK, SS600, SS300 e Premoto3) l’airbag all’interno delle tute. Una novità assoluta per quanto riguarda i Campionati nazionali, visto che ad oggi soltanto nel Motomondiale e nella Red Bull Rookies Cup è stato introdotto un provvedimento simile.  Una scelta dettata dalla volontà della FMI di alzare ulteriormente i livelli di sicurezza, grazie anche alla collaborazione con aziende leader del settore come Alpinestars e Vircos.

A riprova di tale scelta, l’idea di fornire gratuitamente ai piloti della Premoto3 – l’entry class dell’ELF CIV – un kit pista completo, composto da guanti, stivali e airbag Tech-Air forniti da Alpinestars, mentre le tute saranno fornite da Vircos. Un progetto fortemente voluto da Federmoto, volto a mettere tutti i giovani piloti nelle stesse condizioni di sicurezza, provando nel contempo ad arginare i costi.

Simone Folgori, Responsabile ELF CIV: “Quello dell’airbag obbligatorio in tutte le categorie è un provvedimento indispensabile per rendere tutti ancora meno esposti ai rischi di uno sport come il nostro. Il tema della sicurezza è per noi centrale e siamo contenti di poterlo affrontare in questo modo, contando sul supporto di importanti aziende come Alpinestars e Vircos, da anni partner del Campionato. Ancor più importante poi è lo sforzo che abbiamo deciso di fare per dare l’airbag e non solo a tutti i giovani piloti della Premoto3 in maniera gratuita. La sicurezza e la possibilità di alleggerire i costi di una stagione per i giovani piloti e le loro famiglie sono elementi imprescindibili

Aldo De Agnoi, Titolare Vircos: “L’obbligo dell’utilizzo di sistemi airbag per tutte le categorie del CIV mette in risalto, con un’azione concreta, quanto la sicurezza sia un tema centrale per il campionato nazionale italiano. Il CIV si dimostra ancora una volta all’avanguardia, applicando una normativa sino ad ora in vigore solo nel motomondiale e nella Red Bull Rookies Cup. A questo si aggiunge un regolamento tecnico a 360 gradi riguardante l’abbigliamento dei piloti (tute, airbag, guanti e stivali) volto ad incrementare ulteriormente il livello di sicurezza. Siamo davvero felici di poter contribuire attivamente in questo senso, in collaborazione con Alpinestars ed FMI, aiutando i ragazzi della premoto3 CIV. Non vediamo l’ora di iniziare!

 

Albo d'oro

Gallery

Agosto 2020
L M M G V S D
1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31

Calendario Gare

Premoto3
Dom 30 Ago
Varano
Mini GP 50
Dom 30 Ago
Varano